gototopgototop
Registrazione

Centro Paradesha

SEI QUI: Home / Articoli / 617. I Manipolatori manipolati disastrano il mondo
A+ R A-

617. I Manipolatori manipolati disastrano il mondo

E-mail Stampa PDF

È ora che la popolazione mondiale si renda conto davvero che a gestire il “sistema mondo”, così com’è, è un solo “Potere”, un potere che si nasconde dietro le quinte dei Governi ufficiali dei vari Paesi di tutto il mondo. Si tratta di un “Potere nascosto”, occulto, cioè fa da regia per tutto ciò che deve accadere in ogni Paese. È un “Potere” ben strutturato, a più livelli, ramificato, che sta tentando di realizzare ed imporre un Unico Governo Mondiale, una vera e propria dittatura mondiale che cavalca il sogno di una ristretta elite che ambisce, in realtà, a un Impero mondiale.
Gli attuali Governi, i media, i servizi segreti, le Logge massoniche sovranazionali, le varie società segrete mimetizzate sparse per tutto il pianeta, le mafie di tutto il mondo, le multinazionali, le varie Fondazioni specchio per le allodole, i dipartimenti dell’educazione-istruzione trasformati in centri di manipolazione delle coscienze, ecc., sono tutti strumenti al servizio del potere di questa elite, a cui in molti vorrebbero poter accedere. Molti politici, stupidi e mediocri, tradiscono i propri Paesi, i propri connazionali illudendosi di poter accedere nel Sancta Sanctorum di questa elite, tramite qualche consorteria occulta sovranazionale.
La scienza della manipolazione e l’arte della persuasione occulta sono espressioni fondamentali per quest’opera di sottomissione dell’intera popolazione mondiale: complici i moderni strumenti tecnologici supportati dalla scienza ufficiale al servizio di questo “Potere nascosto”.
L’elite avendo deciso di essere superiore (i membri dell’elite si credono “iniziati”, con una missione da compiere) a tutto il resto dell’umanità e avendo l’obiettivo di un Impero mondiale si è convinta di avere il dovere di riportare l’ordine e per questo ha scelto la via di minor resistenza, quella che è in grado di agire sull’inconscio degli individui, giorno dopo giorno, trasformandoli (degradandoli) gradualmente, nel tempo, psico-bio-fisicamente: conformare l’uomo-massa al modello programmato nelle officine segrete del “Potere nascosto” per le loro necessità, per i loro fini futuri.
Questo nuovo modello di uomo-massa deve essere privato della capacità di discriminare-discernere, deve essere confuso nelle istanze interiori riguardanti il proprio “genere” (vedi l’insistenza sul fare accettare l’idea del “gender” all’opinione pubblica), bisogna estirpargli quell’indole che gli fa fare appello alla ragione e al buon senso, bisogna indurlo ad essere costantemente distratto e incapace di una vera e propria capacità di concentrazione duratura (la patologica connessione a tutti gli strumenti offerti dalla modernità partecipano a tale obbiettivo più che bene): praticamente renderlo un perfetto bio-robot demenziale, che si accontenta di poco, ubbidisce al potere dell’elite ed è felice, un uomo-massa al servizio del nuovo mondo ideato dai grandi iniziati inversi della contro-iniziazione.
La manipolazione delle coscienze passa anche attraverso mirate strategie che prevedono operazioni che potremmo chiamare di neuro-marketing sensoriale. Queste operazioni, iniziate più di 20 anni or sono, hanno lo scopo di cancellare la percezione dei gusti tradizionali che il cervello riconosce e codificare il cervello con gusti omologati per tutti a livello mondiale (vedi i sapori dei fast food), un appiattimento che influisce su scelte non culinarie. Polverizzare le culture locali, compresi i sapori, gli odori, i colori, i suoni significa modificare gli individui naturali per trasformarli in individui modificati attraverso modelli prestabiliti.
Vogliono un uomo-massa preoccupato, spaventato per il futuro ma che si può affidare al “Governante” come a un dio che si prende cura di lui, in tutto e per tutto.
La grande opera di manipolazione è in atto da molto tempo ma è stata accelerata soltanto da alcuni decenni (dagli anni novanta in poi): la Globalizzazione e il terrorismo internazionale (sempre da loro organizzato, come l’attuale ISIS) che hanno costretto a cambiare le leggi di ogni Paese, eccetera, eccetera, ha facilitato la pianificazione accelerata.
I manipolatori e i persuasori occulti hanno ingurgitato bene la “psicologia delle masse” di Le Bon, la propaganda di Edward Louis Bernays, tutti gli studi di ingegneria sociale e anche tutta la informativa proveniente dall’esoterismo, dall’occultismo, dalla magia, dalla stregoneria, dallo sciamanesimo, ecc..
Uno dei grandi risultati della manipolazione effettuata sulla popolazione è quello di essere riusciti a capovolgere, nell’opinione pubblica, la naturale consapevolezza che i Diritti Umani devono essere difesi: dai Diritti Umani sono stati estrapolati, col pretesto della grande crisi economico-finanziaria mondiale (sempre creata da loro), i Diritti dei Lavoratori e trasformati, con piena convinzione di tutti, in vergognosi privilegi da diminuire gradatamente (vedi Job Act). Aumentando soltanto i loro privilegi per meglio poter sorvegliare il bene del popolo.
I successi ottenuti dalla manipolazione sono dovuti alla capacità di saper puntare, agendo bene sull’inconscio, sul ribaltamento del senso comune, affermando quello richiesto dall’elite, che è sempre quello che spiana la strada per l’ottenimento del consenso della maggioranza, come un’ovvietà.
Il “manipolatore” è uno che “ignora di ignorare” di essere un “manipolato” e questa sua inconsapevolezza lo fa essere un buon servitore dell’elite.

 


Add this to your website

Centri Consigliati

centri consigliati

Libri consigliati

Libri consigliati

Riviste consigliate

Riviste consigliate

Link consigliati

Link consigliati