gototopgototop
Registrazione

Centro Paradesha

SEI QUI: Home / Articoli / 275. Cakra: organi per il risveglio o per la manipolazione?
A+ R A-

275. Cakra: organi per il risveglio o per la manipolazione?

E-mail Stampa PDF

C’è un potere “invisibile” che si riflette sulla vita di tutti i giorni, ma in pochissimi se ne avvedono. Ha influenzato questo mondo che sempre in pochissimi possono dire di conoscere. In pochi hanno compreso che a guidare veramente il mondo da millenni sono delle “strutture occulte” con una facciata di superficie ed una di profondità. Da sempre hanno influenzato le religioni, le filosofie, la scienza, la politica, le strutture militari, i dipartimenti dei regni o dei governi.
Questo potere “invisibile”, oggi, usa la scienza senza cuore e senza scrupoli per forgiare un futuro di schiavitù per gli enti planetari di questo mondo: manipolazione mentale e genetica; installazione di terminali terrestri del sistema di telecomunicazioni satellitari per fini, oltre a quelli di competenza, non dichiarati (modificazioni ambientali, grazie alla sinergia con altri sistemi, che utilizzano forti campi elettromagnetici e la chimica del cielo); uso indiscriminato di strumenti per la generazione di radiazioni elettromagnetiche a frequenze bassissime (ELF) nella ionosfera con un sistema di antenne che, oltre a provocare eventi geomagnetici e atmosferici, modula e controlla gravità e tempo (esperimenti pericolosi dagli effetti incontrollabili); costruzione della superarma radiofonica (per il dominio del campo geomagnetico della Terra, la gravità e il tempo), eccetera, eccetera.
Oggi il controllo è nelle mani di queste “strutture occulte” che governano mass media, economia, finanza, cultura, moda, sanità, il modo di intendere la storia, l’arte, lo spettacolo, la comunicazione. Parlano della popolazione mondiale come a dei “trascurabili” (un gregge da laboratorio). Il cittadino del mondo è importante che si “accorga” che qualcosa non va, che sta subendo un invisibile processo di influenza e deve capire la natura dell’influenza subita. È importante scoprire e individuare che questo sistema invisibile di influenza ha dei “guardiani” per proteggerne il potere esercitato.
L’umanità è sotto incantesimo, un incantesimo magnetizzato attraverso i mezzi di comunicazione e di intrattenimento. La tecnologia, oggi, rende possibili situazioni altrimenti impossibili da provocare. Il mondo digitale multimediale, un campo infinito di possibilità, è il moderno cappello del mago da dove è possibile tirarvi fuori qualsiasi diavoleria credibile.
Gli strumenti di comunicazione nascono si per comunicare in modo innovativo, ma soprattutto estensivo, per influenzare l’uomo-massa e imporgli ideologie, modelli di esistenza, gusti, direzione così da ostacolarne il possibile “risveglio spirituale”, che ne farebbe un uomo libero e senza paura.
Vogliono sottomettere tutti i singoli cittadini del mondo ad una medesima influenza con intensità e frequenza uniformi affinché i loro esperimenti di manipolazione funzionino secondo le loro aspettative. Per gli esperimenti che hanno in mente di effettuare è fondamentale che i singoli cittadini abbiano conduttività e densità uniformi. Un campo elettromagnetico ELF, con intensità e frequenza uniformi, impiegato e lasciato agire tutto il tempo necessario per la buona riuscita, dell’esperimento di transizione in un nuovo “tempo”, su “ambiente, veicoli e persone uniformati”, darebbe loro quel potere assoluto che stanno cercando.
L’opera di manipolazione sulla popolazione mondiale ha l’obiettivo di rendere gli enti planetari uniformi ad una certa intensità e frequenza, idonee al loro scopo: rendere l’ente planetario un ideale cittadino del mondo (schiavo felice) contento di servire “il regno” (il mascherato Governo Unico Mondiale che cercano di realizzare) senza mai ribellarsi.
Il mondo dell’arte e dello spettacolo si sono prestati in modo eccellente per esercitare una profonda penetrazione nell’animo umano ai fini di una manipolazione il cui vero obiettivo è tenere gli esseri umani prigionieri, immobilizzati, rivolti forzatamente ad un modo di pensare sopraffatto da limiti inesistenti. Cinema, televisione e ogni genere di spettacolo hanno esercitato una potente influenza nelle menti di generazioni e generazioni, preparando un idoneo immaginario collettivo. L’influenza esercitata ha spazzato via secolari modelli comportamentali imponendone subdolamente altri pre-programmati che perseguono silenziosamente un segreto intento.
Questo potere “invisibile” sa che ogni ente planetario nasce con il diritto dell’autodeterminazione ed è diverso l’uno dall’altro, con un proprio complesso energetico, necessario per la propria esperienza reincarnazionistica ed un potenziale latente unico che, se risvegliato, può esercitare il sapere, il potere di scelta ed utilizzare la consapevolezza dell’unione degli intenti. Questo potere “invisibile” non vuole il risveglio degli enti planetari e per questo, dunque, la manipolazione ha viaggiato nei secoli per sottrarre la possibilità del risveglio spirituale che rende gli esseri liberi, senza paura e con il potere di scelta.
La manipolazione moderna passa anche attraverso le nuove tecnologie digitali e alla loro capacità di creare realtà virtuali, che insieme ai vecchi ben collaudati sistemi di rappresentazione (libri, giornali, tv, cinema – anche il 3D che eleva la capacità visiva-percettiva – videogiochi moderni, teatro) dominano la comunicazione di massa.
Il potere subliminale del cinema che penetra il subconscio è in grado di riprogrammare lo stile di vita, i gesti, le scelte.
Il cinema, strumento d’arte e comunicazione, ha svolto delle vere e proprie funzioni occulte di influenza e di controllo.

L’uomo-massa è di per se un indifeso che, nel buio di una sala cinematografica, illudendosi di divertirsi, si è indebolito, logorato di sentimenti, emozioni, sensazioni indotte che lo hanno privato di vera volontà, della capacità di scelta autentica, di un sano discernimento.
L’influenza esercitata dai media ha reso facili i sovvertimenti politici, l’accettazione delle guerre, le giustificazioni ingannevoli delle depressioni economiche.
Questo potere “invisibile”, attraverso gli eserciti delle sirene al proprio servizio, cela la vera Realtà offrendo l’illusione di una realtà apparente.
Oggi i linguaggi visivi e narrativi hanno il solo fine di favorire l’elite a raggiungere i propri oscuri fini.
L’inconscio collettivo è sovraccarico di messaggi che lo rendono prossimo ad una esplosione terribile. Le spinte incontenibili della subcoscienza individuale sono diventate più che pericolose perché le punte emergenti sono gli egoisti eccellenti e i narcisisti indelebili.
La manipolazione non vuole ottenere un uomo nuovo ma un semplice contenitore di istruzioni che esegue quanto loro necessita.
I “fili” del sinistro Piano-Azioni vengono tirati nei circoli altolocati delle “strutture occulte”.
Attraverso certi film si obbligano, gli spettatori a partecipare, con le proprie energie, a certi rituali (che diventano di massa grazie allo schermo – del cinema o del televisore – ); rituali (le storie raccontate) in cui si verifica una resa della coscienza dello spettatore all’evento (un rapimento di tutti i sensi, per mezzo di quello che viene chiamato intrattenimento, ad una ben precisa frequenza). Significa che, per un certo tempo, milioni di spettatori vengono uniformati su una specifica “frequenza” con effetti di riprogrammazione nelle subcoscienze (si vuole generare una diffusa paura e la destabilizzazione della popolazione mondiale).
Film dopo film, di guerra, di sesso e violenza, di disastri planetari, il “Campo di Esistenza” (Corpo fisico grossolano, Corpi Sottili, Nadi, Cakra, Aura, Saktikundalini, Guna, Kosa, Antahkarana) degli enti planetari raggiunge un critico “punto di squilibrio”, necessario per la possibilità di riprogrammazione voluta dal potere “invisibile”. Vengono incrementati egoismo, ignoranza e paura, tanto necessari per il controllo dei corpi-personaggi.
Rendere le storie dei film (Cinque dita di violenza; Arancia Meccanica; La Montagna Sacra; ET; Eyes Wide Shut; L’avvocato del diavolo; Crash; L’altra faccia del diavolo; Silent Hill: Revelations 3d; Innocence of Muslims; ecc.), o dello spettacolo di intrattenimento visto (Grande Fratello; Veline; C’è posta per te; l’Isola dei Famosi; ecc.), sempre più coinvolgenti significa predisporre ad una efficace ricezione di subdoli messaggi manipolatori. Per non parlare degli intenti oscuri dietro gli spot pubblicitari.
Il potere “invisibile” sa benissimo che i Cakra sono correlati ai livelli di coscienza. Sanno che i Cakra, soprattutto di coloro che non sono risvegliati, sono influenzabili (nel bene e nel male) da simboli archetipici, dai suoni, dai colori, dagli odori, dai sapori, dalla luce, dal calore, dall’alimentazione, dalle forme o dai campi di forma, dalle fasi della vita, dall’uso (corretto o errato) delle funzioni del corpo, dalle sensazioni provate, dalle emozioni sperimentate, dal livello di attenzione esercitato, eccetera.
Nella sala multimediale del cinema, o davanti al televisore, si verifica un passaggio frequenziale e l’energia messaggera si trasforma in impulso-informazione nella subcoscienza, vale a dire in risposte comportamentali e comunicazionali che riflettono quella tendenza all’uniformità di frequenze specifiche, ambite dal potere “invisibile” che sa con cosa influenzare i Cakra dell’uomo ordinario.

Di seguito i Cakra nell’uomo ordinario, obliato e influenzabile dalle scene manipolatorie dei film (ma quanto diremo vale per tutti i linguaggi visivi e narrativi di cui i media, in particolare grazie alla convergenza multimediale, si servono).

Schema dei Sei principali Cakra legati a Merudanda (colonna vertebrale):

  • Basico – Muladhara – sede dell’inconscio – Istinto di lotta vitale – Surrenali
    Regola gli istinti legati alla sopravvivenza, viene stimolato e quindi influenzato dai film in cui prevalgono le situazioni di disperati salvataggi, le avventure che tengono il fiato sospeso. La musica rock riesce a comprometterlo, dopo i primi 4 minuti di ascolto, fino a farlo roteare in senso antiorario e a connettere l’ente con le energie di livelli inferiori di esistenza.

  • Sacrale – Svadhisthana – pelvico – Istinto procreativo – Gonadi
    Centro delle emozioni e della sessualità (su cui sono focalizzati gli enti a bassa frequenza); viene influenzato dai film dal facile erotismo, dall’orrore, dalla violenza, dal sangue; in particolare le scene che si muovono sull’abbinamento sesso e violenza. Gli sono propri i piaceri fisici, l’attaccamento agli oggetti materiali ed un eccessivo egoismo. In questo centro prevale, se non risvegliato, il potere del Guna Tamas, dell’ignoranza e della mancanza di luce.
  • Solare – Manipura – potere egoico – Coscienza sensitiva – Fegato-Pancreas
    Centro che viene stimolato e influenzato dalle scene di film in cui viene esercitato, in maniera esasperata, il “potere su”, anche in sinergia con sesso e violenza. In esso si esprimono le indefinite determinazioni della coscienza individuale che si esprimono mediante attrazione-repulsione (desiderio-avversione).
  • Cardiaco – Anahata – sentimenti egoici – Coscienza universale – Timo
    Centro che viene stimolato e influenzato dalla commozione, dal sentimentalismo; dai film strappalacrime che sviliscono la Sakti del cuore che, se venisse risvegliata, farebbe sperimentare più pace e amore universale. Il potere “invisibile” sa benissimo quanto questo centro sia pericoloso per loro se si risvegliasse e perciò lo tengono impegnato a soffrire, distratto dalle banalità, prigioniero di ingiustizie e di forze separative; abbassano il suo livello vibrazionale per rendere l’ente debole e indifeso.
  • LaringeoVisuddha – purificazione – Coscienza empirica – Tiroide e Paratiroide
    Questo centro, influenzato negativamente con film appropriati (in cui viene inibita la facoltà di discriminare liberamente), può conoscere critici livelli di confusione che possono riflettersi in una squilibrata necessità di mangiare e bere, in una disfunzione che può toccare i confini dell’equilibrio corporeo e psichico. Un senso di compressione frustrante può accompagnare l’ente negativamente influenzato ma anche fargli provare un incessante bisogno di purezza.
  • Frontale – Ajna – terzo occhio – Coscienza unitiva – Pituitaria o Ipofisi
    I film cercano di non stimolare questo centro, per impedire all’ente di potere avere possibilità di risveglio e lasciarlo quindi all’attaccamento dell’idea di stesso, senza progredire spiritualmente, e amplificando il suo senso dell’ego individuale. I film che lo influenzano negativamente sono quelli che affrontano superficialmente (con storie intrise di mistero) spiritualità, intuizioni, tematiche esistenziali. Se risvegliato, il Cakra, l’ente si aprirebbe alla Saggezza interiore. La manipolazione lo vincola al mondo di Maya (illusione).

Manipolando questo Centro impediscono al Sahasrara Cakra, quello detto della Corona, di risvegliarsi perché pericolosissimo per la sopravvivenza del potere “invisibile”. È il Cakra della Coscienza Suprema.
La manipolazione esercitata del potere “invisibile” è un danno per la comunità mondiale degli enti planetari del pianeta Terra.
Alla domanda: “Cakra: organi per il risveglio o per la manipolazione?” non è difficile rispondere perché la scelta è chiara nel cuore della domanda stessa.
È diventato un dovere “risvegliarci”.

Naturalmente non siamo contro cinema, tv, film, spettacoli e tecnologie multimediali ma contro l’uso che ne viene fatto: l’intento oscuro che muove la manipolazione di questi sistemi di comunicazione; la libertà che viene sottratta agli enti umani.


Add this to your website

Centri Consigliati

centri consigliati

Libri consigliati

Libri consigliati

Riviste consigliate

Riviste consigliate

Link consigliati

Link consigliati